News




Iscriviti alla Newsletter

{'en': '''''','it': '''Massimo Bottura al Caseificio Rosola'''}

{'en': '''''','it': '''

Mercoledì 13 maggio 2015 una troupe televisiva canadese accompagnata da Massimo Bottura ha visitato il Caseificio Rosola ed alcuni allevamenti di vacche modenesi dei soci della cooperativa.Sono state girate riprese nei locali del caseificio durante il taglio di una forma di Bianca Modenese di 36 mesi ed anche nei prati adiacenti dove una mandria di bianche pascolava tranquillamente.
Sul perchè uno chef pluristellato di fama internazionale venga a farsi intervistare da un giornalista canadese in mezzo ad un pascolo di Zocca risponde Alessandro Marchi, allevatore e presidente del Caseificio Rosola:
"Massimo Bottura è un amico della prima ora della Bianca Modenese e del Rosola, già dal 2005 quando iniziò la nostra avventura fu uno dei principali sostenitori del progetto di recupero della razza al quale partecipò attivamente. Ricordo ancora un suo appassionato intervento durante una riunione fiume presso l'assessorato in cui ribadiva con forza l'importanza delle tradizioni e delle materie prime come espressione del territorio.
Il tema sviluppato durante l'intervista è il recupero degli avanzi alimentari, questo in relazione alla nuova creazione di Massimo Bottura: il Refettorio ambrosiano, una mensa gestita dalla Caritas allestita in un teatro dismesso alla periferia di Milano dove vengono utilizzate le derrate scartate da EXPO, nell'ottica di eliminare gli sprechi alimentari.Parliamo dunque di recuperi non solo di alimenti come le croste di Parmigiano completamente edibili se raschiate e lavate ma anche di tradizioni intese come fondamenta culturali per la costruzione di un futuro sostenibile, e qui il legame con il Caseificio Rosola e la Bianca Modenese."
dall'ufficio stampa
Arno Benincasa

'''}




Bianca modeneseParmigiano ReggianoParco dei sassi di RoccamalatinaSlow food
Caseificio ROSOLA di Zocca Soc. Agricola Cooperativa Via Rosola 1083 - 41059 Zocca MO tel. 39 059 987115 | Copyright © Foring.net